Bando ISI Inail 2022: Contributi per la Ristorazione

Bando ISI Inail 2022: Contributi per la Ristorazione

Bando chiuso

Con l’edizione del Bando ISI Inail 2022 per l’anno in corso, l’Inail stanzia 10 milioni di euro tramite un contributo a fondo perduto per finanziare i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della ristorazione. Guarda il video!

Chi può presentare la domanda di finanziamento?

I destinatari sono le micro e piccole imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale e iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, che forniscono pasti e bevande pronti per il consumo, rientranti nei seguenti codici Ateco 2007:

  • 47.11.40 – Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
  • 47.29.90 – Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati n.c.a.
  • 56.1 – Ristoranti e attività di ristorazione mobile
    • 56.10.11 – Ristorazione con somministrazione
    • 56.10.12 – Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
    • 56.10.20 – Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto
    • 56.10.30 – Gelaterie e pasticcerie
    • 56.10.41 – Gelaterie e pasticcerie ambulanti
    • 56.10.42 – Ristorazione ambulante
    • 56.10.50 – Ristorazione su treni e navi
  • 56.2 – Fornitura di pasti preparati (catering) e altri servizi di ristorazione
    • 56.21.00 – Catering per eventi, banqueting
    • 56.29.10 – Mense
    • 56.29.20 – Catering continuativo su base contrattuale
  • 56.3 – Bar e altri esercizi simili senza cucina

Quali progetti sono finanziabili?

Sono ammissibili i progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che prevedano almeno una delle seguenti tipologie di intervento:

  • Sostituzione di macchine e apparecchi elettrici obsoleti per ridurre il rischio infortunistico. Per “rischio infortunistico” si intendono i rischi:
    • di taglio e/o cesoiamento, schiacciamento, urto o proiezione di materiale dovuto agli organi di lavorazione delle macchine e/o degli apparecchi elettrici
    • di ustione da contatto con parti calde delle macchine e/o degli apparecchi elettrici o con solidi, liquidi o gas/vapori derivanti dalle lavorazioni
    • di ustione da assideramento
    • elettrici
  • Sostituzione di:
    • impianti elettrici, o parti di essi, installati antecedentemente alla data di entrata in vigore della Legge 46/90 (13 marzo 1990)
    • sistemi fissi automatici di rivelazione e segnalazione allarme d’incendio, installati antecedentemente alla data del 1° gennaio 2010, per ridurre il rischio incendio
  • Acquisto e installazione di:
    • cappe di aspirazione, per ridurre il rischio legato agli “agenti cancerogeni e mutageni” o agli “agenti chimici pericolosi” presenti sul luogo di lavoro
    • impianti di aspirazione e captazione gas, fumi, nebbie, vapori o polveri
    • realizzazione o trattamento di superfici che siano di facile disinfezione o che limitino il rischio di contaminazione da esposizione ad agenti biologici

Ammontare del contributo

L’importo totale del progetto, nell’ambito dell’Asse di finanziamento 4, è finanziabile nella misura del 65% fino ad un massimo erogabile di 50.000 € di contributo a fondo perduto.

Presentazione delle domande

La procedura informatica per la compilazione delle domande è aperta dal 2 maggio al 16 giugno 2023.

AGGIORNAMENTO

INAIL ha pubblicato la tabella temporale per l’invio delle domande di finanziamento. Per tutte le domande già precaricate a sistema entro i termini previsti dal bando, il click day per l’inoltro telematico si svolgerà il 26 ottobre alle ore 10.00

Stai cercando un'opportunità di finanziamento per la tua azienda?

Richiedi un'analisi gratuita sulla finanziabilità del tuo progetto!

Scopri altri bandi e finanziamenti